Premi "Invio" per passare al contenuto

Tre nuove fonti di finanziamento per NextGenerationEU

Il 23 dicembre, la Commissione UE ha proposto l’utilizzo di tre nuove fonti di finanziamento per la componente a fondo perduto di NextGenerationEU;

Si prevede che queste nuove fonti di entrate, una volta giunte a regime negli anni 2026-2030, genereranno in media fino a 17 miliardi/EUR all’anno a favore del bilancio dell’UE.

Affinché tali risorse possano confluire nel bilancio dell’UE è necessario che l’Unione modifichi due atti legislativi fondamentali: 1)la decisione sulle risorse proprie, aggiungendo alle risorse esistenti le nuove risorse proposte; 2) il Quadro finanziario pluriennale (regolamento QFP), prevedendo la possibilità di avviare il rimborso dei prestiti assunti per NextGenerationEU già nel corso del QFP attuale, nonché di aumentare i pertinenti massimali di spesa del QFP per il periodo 2025-2027 per tenere conto delle spese aggiuntive connesse al Fondo sociale per il clima. Entrambe le modifiche necessitano l’approvazione all’unanimità dal Consiglio europeo, previa consultazione del Parlamento europeo.