Premi "Invio" per passare al contenuto

RFI contabilizza 2,5 miliardi del PNRR su nove opere e tre piani

Sul Sole 24 Ore dell’8 gennaio si apprende che Rfi ha consegnato al MIMS e a Palazzo Chigi un report che evidenzia un preconsuntivo di spese PNRR contabilizzate nel 2020-2021 di 2.527 milioni, suddivisi fra dodici voci di spesa (9 opere e 3 piani), superiore alla previsione di 2.239 milioni inserita nel Recovery Plan approvato dal governo e dall’Unione europea. Le opere che hanno tirato maggiormente in questo primo periodo di attuazione del PNRR: sono il Terzo valico sul corridoio Liguria-Alpi con 1.061 milioni di lavori contabilizzati, l’Alta velocità Brescia-Verona-Padova con una spesa di 656 milioni, gli interventi nei nodi metropolitani per i collegamenti nazionale chiave con 578 milioni e le realizzazioni sulla linea ferroviaria veloce Napoli-Bari con 108 milioni. È interessante notare che tra le spese contabilizzate rientrino anche quelle del 2020, quando cioè il Piano non era ancora partito. Ciò è dovuto alla concessione dell’UE in fase di negoziazione di poter inserire anche gli investimenti infrastrutturali che già erano in corso da molti anni, in cambio dell’impegno inderogabile a completarli entro il 2026.