Premi "Invio" per passare al contenuto

Prorogata al 31 marzo la scadenza dei bandi su Italia a 1 giga e degli asili nido

È stata prorogata dal 16 al 31 marzo la scadenza del bando Italia a 1 Giga (3,65 miliardi – Missione 1, Componente 1, Investimento 3.1). Il Sole 24 Ore informa che Infratel ha ceduto alla richiesta di TIM e Open Fiber per ottenere una proroga per completare una serie di calcoli utili per la presentazione delle offerte. È messa a gara la realizzazione di nuove reti tlc e relativi apparati di accesso (in fibra ottica o tecnologia fixed wireless access) in grado di erogare servizi con capacità di almeno 1 gigabit al secondo in download e 200 megabit al secondo in upload. Il bando si articola in 15 lotti territoriali. Potranno essere presentate offerte per un solo lotto, per alcuni o per tutti ma è previsto un tetto di quelli assegnabili a un unico concorrente, pari a otto, superabile solo in caso di un numero di offerte insufficiente.

Prorogata al 31 marzo anche la scadenza del bando sugli asili nido (Missione 4, Componente 1, Investimento 1.1): sono stati chiesti 1,2 su 2,4 miliardi disponibili, e in Campania le domande si sono fermate a un terzo dei 328 milioni disponibili. Per rimediare, arriva uno slittamento per le domande al 31 marzo. Scaduti e non prorogati invece i bandi sulle mense, le palestre, le nuove scuole e anche quello per le scuole dell’infanzia, per cui le richieste hanno superato il budget.