Premi "Invio" per passare al contenuto

Destinato al Sud il 40% delle risorse del PNRR

Il 2 marzo la ministra Carfagna ha risposto ad una interrogazione alla Camera dei deputati sulle risorse PNRR destinate al Sud. Ad oggi risulta destinato al Mezzogiorno il 40,6% delle risorse territorializzabili del PNRR. La percentuale è calcolata sul totale di queste risorse e non sui singoli bandi, informazione che spiega perché alcuni bandi non rispettino la quota del 40%, come ad esempio il bando PRIN del MUR. Inoltre, la ministra ha informato che questa percentuale è ancora parziale, in quanto l’attività istruttoria condotta dal Dipartimento per la Coesione riguarda finora solo gli interventi di 11 Ministeri.

È altresì necessario per la ministra rafforzare Il controllo ex ante. Per questo, di concerto con il MEF, si procederà all’esame preventivo dei bandi, degli avvisi e, in generale, di tutti i provvedimenti di riparto delle risorse prima della loro pubblicazione. Tutte le amministrazioni centrali titolari di interventi del PNRR hanno avviato, inoltre, una serie di incontri bilaterali, con l’obiettivo di verificare che siano previsti criteri di riparto idonei a consentire l’effettiva allocazione della cifra del 40%.