Premi "Invio" per passare al contenuto

Il regolamento per lo Sportello Unico Doganale

Il 23 Dicembre 2021 il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il DPR sullo sportello Unico Doganale. La misura rientra tra i traguardi che l’Italia deve conseguire entro il 31/12/2021.

In un comunicato stampa, il MIMS ha anticipato le disposizioni del DPR, che verrà pubblicato a breve in Gazzetta. Il DPR estende la competenza dello Sportello Unico Dogale a tutti i controlli connessi all’entrata e all’uscita delle merci. Gli operatori economici potranno quindi usufruire di un’interfaccia unica per l’attivazione dei procedimenti e dei controlli necessari all’entrata e all’uscita delle merci nel e dal territorio nazionale, la tracciabilità dello stato di avanzamento dei controlli e la verifica dell’avvenuta conclusione dei procedimenti.

Parallelamente, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli assume il ruolo di coordinamento dei procedimenti e dei controlli attraverso il portale, che diventa lo strumento per assicurare l’interoperabilità tra amministrazioni e organi dello Stato. Attraverso il portale, gli operatori avviano le procedure per le formalità doganali e le amministrazioni interessate provvedono al rilascio di certificazioni, autorizzazioni e licenze grazie all’interoperabilità tra i sistemi. Gli operatori possono consultare in tempo reale sul portale lo stato di avanzamento delle procedure fino alla loro conclusione e non dovranno presentare alcuna documentazione all’Ufficio doganale, mentre i controlli verranno espletati contestualmente alla presentazione della merce e nello stesso luogo. Ulteriori misure di semplificazione amministrativa potranno essere introdotte per agevolare le imprese che operano nelle zone economiche speciali (Zes) e nelle zone logistiche semplificate (Zls).