Premi "Invio" per passare al contenuto

Il Fondo Simest verrà riavviato il 28 ottobre

Il Fondo 394 per l’internazionalizzazione delle imprese gestito da Simest in convenzione con il MAECI verrà riavviato il 28 ottobre 2021, quando sarà di nuovo possibile per le imprese richiedere i finanziamenti. Il Fondo potrà contare su 1,2 miliardi del PNRR (Investimento 5, Missione 1, Componente 2) e ripartirà con nuove regole:

  • le aziende interessate potranno, a partire dal 21 ottobre, precaricare il modulo di domanda firmato digitalmente;
  • ciascuna impresa potrà richiedere un finanziamento a tasso agevolato (attualmente lo 0,055% annuo) con una quota di cofinanziamento a fondo perduto fino al 25%, nel limite delle agevolazioni pubbliche concesse in regime di Temporary Framework, che potrà salire fino al 40% per le Pmi con almeno una sede operativa nel Sud Italia;
  • il 40% della dotazione complessiva del 394 è destinato al Mezzogiorno (480 milioni);
  • i finanziamenti sono ora riservati solo alle Pmi a vocazione internazionale;
  • saranno finanziate tre tipologie a fronte delle sette del precedente strumento: transizione ecologica e digitale (per le aziende costituite in società di capitali con un fatturato export di almeno il 10% nell’ultimo anno o del 20% nell’ultimo biennio); partecipazione a fiere e mostre internazionali con almeno il 30% del finanziamento da destinare a spese digitali connesse all’evento,a meno che lo stesso non sia a tema digital o ecologico; sviluppo del commercio elettronico in Paesi esteri, con un importo finanziabile che può andare da 10mila euro a un massimo di 300mila euro per una piattaforma propria e fino a 200mila per market place.