Premi "Invio" per passare al contenuto

Decreto MITE di approvazione della Direttiva ministeriale ai parchi nazionali e alle aree marine protette (Missione 2, Componente 4, Investimento 3.2)

La misura M2C4 – Investimento 3.2 “Digitalizzazione dei parchi nazionali e delle aree marine protette” con una dotazione di 100 milioni di euro, mira a stabilire procedure standardizzate e digitalizzate per la modernizzazione, l’efficienza e l’efficace funzionamento delle aree protette nelle loro varie dimensioni, tutte interessate dai tre seguenti sub-investimenti:

  1. Conservazione della natura – monitoraggio delle pressioni e minacce su specie e habitat e cambiamento climatico”, orientato a rafforzare l’azione di monitoraggio attraverso strumentazione avanzata;
  2. Servizi digitali ai visitatori dei parchi nazionali e delle aree marine protette”, finalizzato a creare le condizioni per uno sviluppo socioeconomico basato sull’utilizzo sostenibile del capitale naturale attraverso servizi e attività incentrate sulle risorse locali (natura, enogastronomia, artigianato, arte, cultura, ecc.) e, al contempo, a promuovere educazione, informazione e sensibilizzazione sui temi del turismo sostenibile e dell’uso consapevole di risorse;
  3. Digitalizzazione e semplificazione delle procedure per i servizi forniti dai Parchi e dalle Aree Marine Protette”, orientato alla semplificazione amministrativa tramite la digitalizzazione e la facilitazione di accesso alle procedure per i cittadini, le imprese e i visitatori dei Parchi nazionali e delle aree marine protette.

Per il conseguimento del primo traguardo fissato a marzo 2022, “Entrata in vigore della semplificazione amministrativa e lo sviluppo di servizi digitali per i visitatori dei parchi nazionali e delle aree marine protette”, è stata emanata, con Decreto ministeriale del 22 marzo, una Direttiva agli Enti Parco Nazionali e alle Aree Marine Protette, volta a definire il piano di attività, le tempistiche e le modalità attuative per la realizzazione dei due sub-investimenti numero 2 e 3. Per entrambi le azioni il soggetto attuatore è il MITE che mediante la società Sogei realizzerà un’applicazione (App) per la visita al sistema dei parchi nazionali e delle aree marine protette (secondo sub-investimento) e la standardizzazione dei sistemi informatici nuovi ed esistenti (terzo sub-investimento).

Relativamente al primo sub-investimento, la direttiva stabilisce che, a seguito di una ricognizione con gli enti gestori, deriverà un apposito piano di interventi destinato alle aree protette, con una componente di forniture strumentali, specifica per ogni parco nazionale e ogni area marina protetta, ed una componente di attività scientifiche e verifiche in campo. Il piano degli interventi sarà oggetto di successiva specifica direttiva da adottarsi entro settembre 2022, che ne dettaglierà i soggetti realizzatori, le modalità di attuazione, le previste tempistiche ed i sistemi di monitoraggio.