Premi "Invio" per passare al contenuto

Accordo quadro Consip per 1.200 autobus a metano destinati al trasporto pubblico (possibile utilizzo per Fondo Complementare – Missione 2, Componente 2, Rinnovo flotte bus)

Consip ha bandito una nuova gara per la fornitura alle PA di 1.200 autobus suburbani ed extraurbani di diverse dimensioni alimentati a metano compresso o liquido, destinati alle aziende di trasporto pubblico. L’iniziativa consente alle PA di utilizzare le risorse del Fondo Complementare al PNRR destinate all’acquisto di autobus ad alimentazione a metano, elettrica o ad idrogeno e relative infrastrutture di alimentazione, adibiti al trasporto pubblico extraurbano e suburbano (DM infrastrutture e mobilità sostenibili n°315 del 02/08/2021).

Il contratto messo a disposizione delle PA – del valore complessivo di 441 milioni di euro e della durata di 18 mesi – consentirà la disponibilità di molteplici soluzioni di acquisto in linea con l’evoluzione del mercato e della domanda pubblica, attraverso lo strumento dell’Accordo quadro multi-aggiudicatario. Tra i vantaggi dell’utilizzo dell’Accordo quadro si evidenzia l’opportunità di disporre di più fornitori e di una maggiore ampiezza di gamma e la possibilità personalizzare la fornitura sulla base delle esigenze delle PA con colori, livree, equipaggiamenti aggiuntivi per il posto di guida e per il vano passeggeri, dispositivi di bordo in uso per il TPL, Sistemi assistenza alla guida – ADAS o l’impiego di un servizio di manutenzione full service.

Due le opzioni di acquisto previste per le amministrazioni:

  • nel caso di acquisto di autobus senza personalizzazioni specifiche, le PA potranno effettuare un ordine diretto, utilizzando per la scelta del fornitore un “comparatore” messo a disposizione da Consip, che individua la migliore offerta tecnico-economica, in relazione al prezzo e alle prestazioni (es. autonomiasistemi di sicurezza attiva e passivaconfort passeggeri)
  • nel caso di acquisto di autobus con personalizzazioni specifiche, le PA potranno rilanciare con un appalto specifico il confronto competitivo fra gli aggiudicatari dell’Accordo quadro, selezionando il fornitore con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 16 dell’8 aprile 2022.