Premi "Invio" per passare al contenuto

Bando Sanità Connessa – Avviso di gara procedura aperta ex artt. 28 e 60 del d.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. per la fornitura di servizi di connettività a banda ultralarga presso le strutture del servizio sanitario pubblico sul territorio italiano, compresa la fornitura e posa in opera della rete di accesso e servizi di gestione e manutenzione (387.289.225 EUR – Missione 1, Componente 2, Investimento 3.4)

Le oltre 12 mila strutture del servizio sanitario pubblico interessate dal bando “Sanità connessa”, sono distribuite su tutto il territorio nazionale. Quest’ultimo è suddiviso in otto aree geografiche, che saranno oggetto di intervento da parte degli operatori aggiudicatari della gara. Uno stesso soggetto potrà aggiudicarsi fino ad un massimo di quattro lotti.

Il bando mira a garantire la connettività con velocità simmetriche di almeno 1 Gbps e fino a 10 Gbps per le strutture sanitarie, dagli ambulatori agli ospedali. Sono compresi la fornitura e la posa in opera della rete di accesso e i servizi di gestione, l’assistenza tecnica e la manutenzione.

Le attività di infrastrutturazione dovranno concludersi entro il 30 giugno 2026, garantendo i servizi di connettività per almeno i cinque anni successivi.

Infratel Italia s.p.a. ha indetto una procedura aperta ex artt. 28 e 60 del d.lgs. n. 50/2016 e s.m.i. in forza di delibera del Consiglio di amministrazione di Infratel Italia del 26 gennaio 2022 per individuare l’operatore economico cui affidare, mediante la sottoscrizione di un accordo quadro, la fornitura di servizi di connettività a banda ultralarga presso le strutture del servizio sanitario pubblico sul territorio italiano, compresa la fornitura e posa in opera della rete di accesso e servizi di gestione e manutenzione. L’importo totale posto a gara è di euro 387.289.225,00, di cui oneri per la sicurezza non ribassabili pari a euro 1.028.734,62, ripartito nei seguenti otto lotti territoriali: Lotto 1: Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta: CIG 9078522959, importo a base di gara euro 44.097.112, di cui oneri di sicurezza: euro 138.153,22, di cui fornitura: euro 23.107.852, di cui servizi: euro 20.989.260, per n. strutture sanitarie: 1.649. Lotto 2: Lombardia: CIG 907855221D, importo a base di gara: euro 42.215.205, di cui oneri di sicurezza: euro 112.516,54, di cui fornitura: euro 21.508.575, di cui servizi: euro 20.706.630, per n. strutture sanitarie: 1.343. Lotto 3: Friuli-Venezia Giulia, Veneto, pr.aut. Trento, pr. aut. Bolzano: CIG 90786123A0, importo a base di gara: euro 52.235.394, di cui oneri di sicurezza: euro 161.025,16, di cui fornitura: euro 27.358.074, di cui servizi: euro 24.877.320, per n. strutture sanitarie: 1.922. Lotto 4: Emilia-Romagna, Marche, Umbria: CIG 907862D84, importo a base di gara: euro 45.811.165, di cui oneri di sicurezza: euro 147.452,80, di cui fornitura: euro 24.051.145, di cui servizi: euro 21.760.020, per n. strutture sanitarie: 1.760. Lotto 5: Toscana, Lazio: CIG 90786860B2, importo a base di gara: euro 55.719.484, di cui oneri di sicurezza: euro 144.017,82 di cui fornitura: euro 30.828.754, di cui servizi: euro 24.890.730, per n. strutture sanitarie: 1.719. Lotto 6: Abruzzo, Basilicata, Molise, Puglia: CIG 9078702DE2, importo a base di gara: euro 44.387.393, di cui oneri di sicurezza: euro 97.519,92, di cui fornitura: euro 23.695.133, di cui servizi: euro 20.692.260, per n. strutture sanitarie: 1.164. Lotto 7: Campania, Calabria: CIG 9078719BEA, importo a base di gara: euro 51.295.361, di cui oneri di sicurezza: euro 117.794,68, di cui fornitura: euro 27.123.011, di cui servizi: euro 24.172.350, per n. strutture sanitarie: 1.406. Lotto 8: Sicilia, Sardegna: CIG 9078733779, importo a base di gara: euro 51.528.111, di cui oneri di sicurezza: euro 110.254,48, di cui fornitura: euro 26.026.731, di cui servizi: euro 25.501.380, per n. strutture sanitarie: 1.316. Gli importi si intendono al netto di IVA. Criterio aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa ex art. 95 del d.lgs. n. 50/2016.

Durata dell’affidamento: dalla data della sottoscrizione dell’Accordo Quadro e sino alla data del 30 giugno 2026. Fonti di finanziamento: l’affidamento è finanziato a valere sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (“PNRR”). Scadenza del termine per la presentazione delle offerte: 15 marzo 2022, ore 13:00.

L’intera documentazione di gara è accessibile mediante Piattaforma telematica raggiungibile all’indirizzo: https://ingate.invitalia.it/ . Gli operatori economici interessati alla presentazione dell’offerta devono preventivamente registrarsi sul portale https://ingate.invitalia.it/. Il presente avviso è stato inviato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 28 gennaio 2022.

Responsabile unico del procedimento: dott.ssa Federica Crescenzi. L’Amministratore delegato – Avv. Marco Bellezza