Premi "Invio" per passare al contenuto

Bando asili nido: task force di esperti, incontri informativi, help desk per evitare che i comuni perdano il treno del Recovery

Alla chiusura dei termini previsti inizialmente dal bando asili nido (28 febbraio), sono arrivate richieste pari a circa 1,2 miliardi di euro su un plafond di 2,4 miliardi disponibili. Per evitare di far perdere ai comuni la grande opportunità rappresentata dalle risorse del PNRR, il Ministero dell’Istruzione, oltre ad aver prorogato i termini per la presentazione delle domande al 31 marzo, ha previsto interventi a sostegno dei Comuni al fine di assicurare la più ampia partecipazione e sostegno dal punto di vista tecnico in tutte le fasi della candidatura.

Nello specifico, saranno organizzati incontri territoriali con il coinvolgimento delle Prefetture e la partecipazione del Ministero dell’Istruzione e della task force edilizia scolastica dell’Agenzia per la Coesione territoriale. La stessa task force offrirà supporto tecnico a Comuni con una copertura di servizi dedicati alla fascia 0-2 anni molto al di sotto dell’obiettivo europeo del 33%. L’obiettivo è intercettare tutte le realtà territoriali carenti di servizi e informarle delle opportunità a disposizione. Per questo motivo, partirà una campagna di comunicazione, con uno spot tv, per far conoscere ai Comuni la proroga della scadenza dell’Avviso e sarà inviata una nota a tutti i Comuni che non hanno partecipato al bando per stimolarne l’adesione.