Premi "Invio" per passare al contenuto

Recovery Plan: criticità ancora da risolvere

Sul Recovery plan italiano, Gentiloni ha ribadito le due criticità che devono essere superate con la versione definitiva attesa per fine mese. Da una parte la necessità di concentrare gli investimenti sulle tre priorità indicate dalla Ue (ambientale, digitale e di resilienza sociale). Dall’altra le riforme «che a Bruxelles vengono intese come eliminazione dei colli di bottiglia che hanno rallentato la crescita in alcuni paesi, tra cui l’Italia». Le riforme considerate prioritarie sono: politiche attive del lavoro, giustizia civile, codice degli appalti e azione della pubblica amministrazione.