Premi "Invio" per passare al contenuto

In arrivo il prefinanziamento da 25 miliardi

Il prefinanziamento da 25 miliardi arriverà nelle prossime ore e finirà nel “Fondo di rotazione per
l’attuazione del Next Generation Eu-Italia” creato dalla legge di bilancio dell’ultimo governo Conte, nel
dicembre scorso. Il Fondo è già stato dotato di 32,8 miliardi di risorse nazionali per il 2021 (40,3 per il 2022, 44,6 per il 2023). I 25 miliardi in arrivo rappresentano il 13% di tutte le sovvenzioni (68,9 miliardi in totale) e il 13% dei prestiti (122,6 miliardi): 9 e 16 miliardi, rispettivamente. Per un totale di 25 miliardi, appunto. Il ministero dell’Economia a sua volta erogherà le somme alle amministrazioni titolari degli interventi del PNRR con versamenti in apposite contabilità speciali. L’obbligo, per queste amministrazioni, sarà poi di rendicontare periodicamente al ministero dell’Economia l’uso delle risorse, lo stato di attuazione dei progetti, il grado di raggiungimento dei risultati previsti perché poi il governo italiano sia in grado di riportare il tutto alla Commissione europea. In attesa dell’ok e delle successive dieci rate.