Premi "Invio" per passare al contenuto

Riforma della PA al centro della nuova bozza di Recovery plan

Tre canali di accesso dedicati a giovani ed «esperti multidisciplinari»; un pacchetto di semplificazioni da avviare con gli interventi trasversali e settoriali e un piano di interventi tecnologici per portare le amministrazioni in un cloud nazionale, completare l’interazione delle banche dati e così attuare davvero il principio del «once only», che vieta alla Pa di chiedere ai cittadini informazioni già in suo possesso. Sulla riforme della PA si sviluppa il tratto di maggiore discontinuità del Pnrr atteso oggi in consiglio dei ministri rispetto alle bozze del Conte-2.